scuola - sciopero

24 gennaio -Giornata mondiale dell’Istruzione

La Giornata Internazionale dell’Istruzione ,proclamata  nel 2018 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite , viene celebrata ogni 24 gennaio. Questa ricorrenza  si pone l’obiettivo di ribadire il suo ruolo cruciale nella formazione dell’individuo come diritto fondamentale .

La sfida centrale rimane affrontare e risolvere il problema della mancanza di accesso all’educazione a livello globale.Secondo l’UNESCO,Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura,la tutela, il diritto e l’accesso senza barriere all’istruzione sono un pilastro di fondamentale importanza per raggiungere la pace, lo sviluppo sostenibile e facilitare il dialogo interculturale.”

“Cambiare rotta,trasformare l’istruzione”

Quella del  2022 sarà quindi la quarta ricorrenza della Giornata Internazionale dell’Istruzione il cui tema sarà: “Cambiare rotta, trasformare l’istruzione“.

Le restrizioni e le difficoltà dovute alla pandemia da Covid-19  rendono ancora più cruciale ed importante questa ricorrenza ed i suoi obiettivi.

Con la chiusura di scuole, Università e di altre Istituzioni per l’apprendimento, l’interruzione di molti programmi di alfabetizzazione e la DaD, il ruolo della formazione è mutato sensibilmente ed ha avuto e purtroppo continuerà ad avere, ripercussioni negative sulle giovani generazioni.

Il tema di quest’anno rappresenta , ancor più ,un’occasione concreta di dialogo. Discutere su cosa manca e cosa serve per garantire a tutti e tutte l’istruzione necessaria, coniugare sforzo pubblico e privato, dare la giusta importanza al ruolo degli insegnanti, sfruttare le opportunità del mondo digitale e le sue tecnologie, sono solo alcune delle riflessioni di questo 24 gennaio 2022.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it