CARABINIERI

Acireale: arrestato responsabile omicidio Agata Scuto avvenuto nel 2012

I Carabinieri di Acireale hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini Preliminari del Tribunale di Catania, arrestando Rosario Palermo per omicidio aggravato e di occultamento di cadavere in danno di Agata Scuto, avvenuto nel 2012.

Le indagini sono state avviate nel 2020 dopo le notizie acquisite durante il programma televisivo “Chi l’ha visto?” di Rai3. Nella trasmissione una persona aveva dichiarato che il corpo di Agata era nascosto nella cantina della casa della madre. I Carabinieri, in seguito, hanno accertato che il corpo non si trovava nella cantina e nemmeno nella zona circostante.

I sospetti si sono sposati nei confronti di Rosario Palermo, con il quale la vittima aveva dei rapporti particolari. Il giorno della scomparsa della ragazza, l’uomo aveva dichiarato di trovarsi a raccogliere le lumache. Notizia risultata poi essere falsa. L’attività investigativa ha poi permesso di identificare in Palermo il colpevole della morte e scomparsa di Agata. Si è scoperto, inoltre, che l’uomo avrebbe cercato di inquinare le prove.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it