Balneari: Bonelli, ‘Corte dichiara illegittime proroghe, sconfitta Meloni’

Roma, 24 giu. (Adnkronos) – “La Corte Costituzionale ha dichiarato illegittime le proroghe delle concessioni demaniali in Sicilia. Questo è un risultato disastroso delle politiche del governo Meloni, che non ha preso alcuna decisione per i suoi interessi elettorali : bypassare le elezioni europee e tutelare i privilegi di chi detiene concessioni senza gare, pagando poche migliaia di euro a fronte di fatturati milionari. Noi abbiamo presentato una legge che dichiara le spiagge bene comune e stabilisce che almeno il 70% delle spiagge deve essere libero da strutture, aumentando i canoni delle concessioni triplicando i valori attuali. Attualmente, lo Stato incassa circa 110 milioni di euro all’anno dalle concessioni demaniali marittime, mentre tutti gli stabilimenti balneari fatturano almeno 10 miliardi di euro all’anno.E’ il disastro Meloni, che per tutelare i privilegi vuole privatizzare le ultime spiagge libere.” Così in una nota il deputato di Alleanza Verdi e Sinistra Angelo Bonelli

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it