Elezioni politiche 2022, sondaggisti: “Crescerà astensionismo, italiani delusi dai partiti”

Roma, 22 lug. – (Adnkronos) – La partecipazione degli italiani alle prossime elezioni politiche 2022 sarà inferiore a quella del 2018, le ultime consultazioni politiche, quando l’affluenza si attestò, tra Camera e Senato, intorno al 73%, già in calo rispetto al 2013. Proseguirà dunque il trend di disaffezione dei cittadini alle urne, sostenuto da una crescente crisi di sfiducia nei partiti, che le vicende degli ultimi giorni, che hanno portato alla caduta del governo di unità nazionale, hanno rafforzato. I sondaggisti, interpellati dall’Adnkronos, concordano sulla previsione che sia questa la tendenza per il voto di settembre, seppure ventilando la possibilità che la delusione per forze politiche divise e litigiose possa invece dare spazio a un sussulto di partecipazione.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it