Rdc, Caridi (Inps): ‘Puntare a efficientamento complessivo procedure gestione’

Roma, 16 giu. (Adnkronos/Labitalia) – Vogliamo “arrivare a un efficientamento complessivo delle procedure di gestione del reddito di cittadinanza, con la riduzione a livelli accettabili della rischiosità del processo, l’implementazione ed efficientamento del sistema dei controlli e la riduzione dei tempi di definizione delle domande”. Così, con Adnkronos/Labitalia, Vincenzo Caridi, direttore generale dell’Inps, parlando degli obiettivi della direttiva 2 del 7 giugno 2022, da realizzare attraverso indirizzi operativi rivolti alle strutture centrali ed a quelle territoriali.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it