Schillaci: “Ia ha grande potenziale per migliorare diagnostica e cure”

Roma, 27 giu. (Adnkronos Salute) – “Viviamo un’epoca di cambiamenti radicali guidati dai rapidi progressi tecnologici e scientifici che stanno trasformando ogni aspetto della nostra vita. In questo contesto le nuove tecnologie offrono opportunità straordinarie nella cura, nell’assistenza, nella programmazione e nella prevenzione. L’intelligenza artificiale ha un grande potenziale nel settore sanitario, può migliorare la diagnostica, aiutare a personalizzare le terapie, favorire la medicina predittiva e di precisione. Le sue applicazioni sono innumerevoli, penso allo sviluppo di nuovi farmaci, la diagnosi precoce, la messa a punto di terapie mirate e la lotta contro l’antimicrobico resistenza”. Così il ministro della Salute Orazio Schillaci in un videomessaggio inviato agli organizzatori del primo appuntamento con ‘Laboratorio Sanità 20/30 – L’intelligenza artificiale in Sanità tra etica e applicazione’, in corso nella cornice di Villa Manin a Codroipo (UD), tra cui il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza Stato-Regioni Massimiliano Fedriga, il presidente di Laboratorio 20-30 Vasco Giannotti.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it