airola foto web

Airola: maxi incendio nella fabbrica di materie plastiche. Il fumo fino a Napoli

Il vasto incendio scoppiato ieri ad Airola sembra essere stato domato. Intorno alle 17:00 di ieri, 13 ottobre, un grosso incendio è scoppiato nel deposito della Sapa, in via Sorlati, ad Airola. Una fabbrica che produce plastica, perlopiù per automobili.

I Sindaci della zona avevano invitato i cittadini a chiudere le finestre e non respirare il fumo che poteva essere tossico. Sul posto sono giunte numerose squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Bonea con le autobotti, con rinforzi sopraggiunti sia da Benevento che da Napoli e Caserta, e le forze dell’ordine. Chiuse anche le scuole nei comuni limitrofi e vietato il consumo di frutta e verdura.

Su tutta l’area interessata le stazioni della rete di monitoraggio della qualità dell’aria non hanno registrato superamenti dei limiti di legge in nessuno dei parametri normati. In concomitanza con l’incendio alcune stazioni, per le quali si dispone del dato orario, hanno fatto registrare per alcune ore un significativo aumento della concentrazione del particolato. In particolare nella stazione che si trova presso il Museo Nazionale di Napoli. È importante osservare che i temporanei aumenti della concentrazione oraria del particolato si registrano anche, e non di rado, in altre situazioni in assenza di incendi; per cui il legame tra questi temporanei aumenti e l’incendio di Airola, ancorché possibile, non è comunque certo. La ventilazione sostenuta da grecale continuerà per tutta la giornata di oggi, favorendo la dispersione degli inquinanti” si legge in una nota dell’Arpac di Benevento che ha posizionato delle stazioni di controllo dell’aria.

Molte famiglie nella zona di Airola hanno deciso di abbandonare le proprie abitazioni più vicine al deposito andato a fuoco. Al momento non si registrano feriti. Fino a stamane si sentivano ancora forti esplosioni; le fiamme hanno distrutto tutta l’azienda. A fuoco bancali di legno e materiale plastico.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it