Bielorussia, graziato il giornalista oppositore Protasevich

Il giornalista e oppositore al regime bielorusso Roman Protasevich, condannato all’inizio di maggio a otto anni di carcere, è stato graziato. “Ho appena firmato tutti i documenti. Questa, ovviamente, è una grande notizia”, ha dichiarato Protasevich citato dall’agenzia bielorussa BelTA. Il blogger – arrestato nel maggio del 2021, dopo che il volo Ryanair sul quale si trovava da Atene e Vilnius venne fatto atterrare a Minsk – era stato condannato a otto anni di reclusione perché giudicato colpevole di aver organizzato proteste di massa, guidato un’organizzazione terroristica e insultato il presidente Alexander Lukashenko.


 

Condividi
Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it