Birmania

Flash – Birmania, nuove accuse di corruzione per Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi è stata nuovamente accusata di corruzione. È quanto riporta il giornale statale ‘Global New Light of Myanmar’. In particolare, si legge che l’ex leader birmana ha “usato il suo grado” per corrompere. E si sottolinea che la Commissione Anticorruzione del Paese l’ha “accusata ai sensi della sezione 55 della legge anticorruzione”.

Queste accuse alla Nobel per la Pace si aggiungono alle precedenti, sempre per corruzioni. Allora si parlava di tangenti per 600mila dollari e 11 chili d’oro. Oltre a quelle, ancora precedenti, di violazione delle restrizioni contro il Coronavirus e di importazione illegale di walkie talkie per il suo servizio di sicurezza.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it