AstraZeneca

Flash – Camilla Caneva soffriva di piastrinopenia autoimmune

Da quanto emerge dalla cartella clinica di Camilla Canepa, la 18enne morta dopo la somministrazione della prima dose di AstraZeneca, la ragazza era affetta da piastrinopenia autoimmune familiare, che comporta una carenza di piastrine. La 18enne, inoltre, stava seguendo una terapia ormonale.

I Pm stanno cercando di capire se era stata menzionata la condizione di Camilla prima della vaccinazione;  sia da parte sua che dei genitori. Altro elemento da valutare, è capire se i medici hanno riscontrato la piastrinopenia tramite gli esami del sangue.

Il Direttore generale della Asl della Quattro Chiavarese, ha chiesto una relazione del caso alla direzione sanitaria e la stessa ha contattato i medici presenti al pronto soccorso il 3 giugno; ovvero, quando Camilla si è presentata con i sintomi della cefalea e con deficit motorio due giorni dopo la dose di AstraZeneca.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it