esenzione dal vaccino

Djokovic: rischio espulsione per 3 anni e visto nuovamente annullato

Il Ministero dell’Immigrazione australiano ha annullato per la seconda volta il visto di Novak Djokovic, il tennista n.1 al mondo fermato a Melbourne dove si è recato per partecipare agli Australian Open. A quanto si è appreso rischia di essere  bandito dall’Australia per  tre anni e questo provvedimento  implica che al giocatore sarà vietato l’ingresso nel Paese per tre anni, tranne che in determinate circostanze.

Il Ministro australiano dell’Immigrazione, Alex Hawke, ha precisato in una nota che la decisione di annullare il visto concesso a Novak Djokovic è stata presa “per motivi di salute e di ordine pubblico”. Era giunto a Melbourne il 5 gennaio scorso con un visto supportato da una esenzione medica basata su una infezione da Covid, essendo risultato positivo al test, secondo quanto sostenuto dai suoi legali, il 16 dicembre scorso.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it