farmaci illegali

Farmaci Covid: scovati e oscurati 11 siti di vendita illegale

Li facevano passare come farmaci anti-Covid ed è così che li vendevano su internet. La vendita avveniva senza prescrizione medica. E’ quanto emerso da un’operazione di vigilanza telematica contro il cybercrime farmaceutico. Attualmente hanno oscurato 11 siti. Tutti collocati all’estero ma che riuscivano a vendere in Italia.

I medicinali più diffusi sono: clorochina e idrossiclorochina e gli antivirali lopinavir/ritonavir. Di questi ultimi era stata predisposta la sospensione dell’utilizzo da parte dell’Aifa. I militari che hanno eseguito l’operazione, hanno trovato altri medicinali che se assunti in maniera sbagliata, possono provocare seri effetti collaterali.

Il processo di vendita online è una delle conseguenze del Covid. Tradotto, secondo il Ministero della Salute e della Sezione Analisi di Reparto Operativo del Comando Carabinieri, nella nascita di un nuovo business. Una nuova speculazione in rete. La raccomandazione è quindi che vengano consultati i siti sicuri, ovvero quelli istituzionali.

E’ consigliato evitare tutti quei siti dove è possibile acquistare dei medicinali online non autorizzati. Inoltre, la legge italiana, prevede che non è consentito acquistare online i farmaci con obbligo di prescrizione. Per tutti gli altri in cui questa non sia necessaria, esistono dei siti sicuri presenti nell’elenco del Ministero della Salute, dove è possibile effettuare questo tipo di acquisto.

 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it