vaccini italiani

Figliuolo: 80% degli italiani vaccinati a settembre

Il Commissario per l’Emergenza, Francesco Figliuolo, in audizione alla Camera ha dichiarato: “L’obiettivo è vaccinare l’80% degli italiani entro settembre di quest’anno, compresi i 12-15enni, in totale 54,3 milioni di italiani”. Ha voluto sottolineare Figliuolo: “Il compito della struttura è quello di tutelare la salute e la vita dei nostri concittadini, ristabilendo le condizioni per favorire la ripartenza del paese”.

Ha aggiunto il Commissario: “Per farlo non dobbiamo sprecare niente in termini di risorse, uomini, tempo e mezzi. L’Italia ha tutto, bisogna solo saperlo mettere insieme e in maniera coordinata. Considerati gli attuali scenari della pandemia, potrebbe essere prevista la necessità di almeno un’ulteriore dose per gli italiani”.

Figliuolo ha sottolineato la necessità che si passi: “gradualmente nei prossimi mesi, dalla gestione commissariale dell’emergenza ad una gestione ordinaria delle attività sanitarie da parte delle amministrazioni centrali e locali competenti”.

Il Generale ha ribadito che: “A questo punto della campagna vaccinale serve un graduale ma necessario passaggio da vaccinazioni effettuate in maniera centralizzata presso gli hub ad un sistema di ‘vaccinazioni delocalizzate’, molto più capillare e prossimo ai cittadini. Il punto di svolta della campagna vaccinale è proprio l’aver accelerato sulle dosi per completare l’immunizzazione dei più fragili e degli over 80: è ciò che ha permesso il repentino calo di ricoveri e morti“.
   


Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it