britney

“It’s Britney Free”: Jamie Spears chiede la fine della tutela legale

Una storia che andava avanti da 13 lunghi anni quando Britney Spears, a causa di un crollo nervoso, venne messa sotto custodia del padre.

E se quella in un primo momento fosse la cosa giusta, dopo più di un decennio la tutela agli occhi di tutti, ma soprattutto della principessa del pop, era diventata più una gabbia dorata; dove Britney viveva ma senza aver nessun tipo di controllo della propria vita.

Ma nelle ultime ore si apprende che Jamie Spears ha presentato al tribunale di Los Angeles una richiesta ufficiale per terminare la tutela legale nei confronti di sua figlia. Nel documento Jamie Spears dice di aver sempre voluto il meglio per sua figlia; “se vuole mettere fine alla tutela e ritiene di poter gestire la sua vita, allora è giusto che abbia una possibilità“. Da tempo Britney chiede che il padre non gestisca più le sue finanze e la sua vita privata. Infatti,anche quando si è presentata in Tribunale a parlare per la prima volta davanti al giudice, Britney ha implorato che le venisse ridata la possibilità di gestire la propria vita.

“Potrebbero non esistere più i motivi di una tutela”

L’avvocato di Jamie Spears ha così dichiarato alla stampa americana la decisione del suo cliente: “Jamie Spears ha scritto che sua figlia “ha diritto a che questa corte consideri seriamente se questa tutela non è più necessaria. I recenti eventi relativi a questa tutela hanno messo in dubbio se le circostanze siano cambiate; fino al punto che potrebbero non esistere più i motivi per l’istituzione di una tutela.

La signora Spears ha detto a questa Corte che vuole riavere il controllo della sua vita senza le barriere di sicurezza di questa conservatorship. Ha espresso il desiderio di supervisionare le proprie cure mediche e finanziarie. Come il signor Spears ha detto più e più volte, tutto ciò che vuole è ciò che è meglio per sua figlia. Se la signora Spears vuole porre fine alla tutela e crede di poter gestire la propria vita, il signor Spears crede che dovrebbe avere questa possibilità.

La decisione del papà di Britney ha suscitato un immenso clamore soprattutto sui social dove insieme all’hashtag #freebritney che ormai è presente da anni soprattutto su Twitter, è comparsa la nuova dicitura #itsbritneyfree riproponendo uno dei ritornelli delle ultime canzoni di Britney “it’s britney b***h“.

Ora non resta che aspettare questo ultimo step, ovvero quello in cui il giudice accetti le “dimissioni“, e rivedere presto, ma soprattutto risentire, Britney Spears con le sue nuove canzoni.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it