La luce propria delle First Lady

Si può pensare che le LOTUS, First Lady americane, affiancando sempre un uomo di potere, brillino di luce riflessa e che il loro ruolo sia esclusivamente quello di un “accessorio“. Ripercorrendo la storia delle donne più influenti della Casa Bianca troviamo Jacqueline Kennedy, definizione stessa del bon ton chic che ha influenzato la moda per anni grazie agli abiti confezionati appositamente per lei da Cleg Cassini. Regina dei tailleur buoclè, degli scolli a barca, dei girocollo di perle e gli occhiali da sole oversize.

Nancy Reagan, classica ma glamour, sfoggiava abiti da ballo disegnati da Oscar de La Renta e nella quotidianità indossava capi da cocktail semplici nelle forme, ma squillanti nel colore. Rimane nella storia il rosso, suo colore del cuore, tanto che venne definito “rosso Raegan“. Donna coraggiosa che ha rispettato il suo stile classico contrastando le mode attuali.

Successivamente anche Hillary Clinton scelse modelli non convenzionali come l’abito da sera nero, firmato Donna Karan, che le lasciava le spalle scoperte. In ambito lavorativo esplose invece il suo stile, considerato power dressing: pantalone e giacca di colori vivaci e intensi erano all’ordine del giorno. Ralph Lauren e Oscar de La Renta hanno avuto la meglio nel guardaroba della First Lady.

Lura Bush rispettò sempre l’ideale di donna repubblicana, con cocktail dress monocolore, sobri e tradizionali. Spiccano, però, i suoi abiti da ballo come l’iconico capo couture rosso fuoco realizzato dallo stilista texano Michael Faircloth o l’abito da sera blu cangiante opera della mano di Bill Blass.

Arriviamo a tempi più moderni con Michelle Obama che scelse di promuovere stilisti giovani ed emergenti come Jason Wu, Isabel Toledo, Thakoon e Christian Siriano. La prima First Lady afroamericana ha voluto essere determinata e coraggiosa anche nei suoi outfit che lasciavano scoperte le sue braccia tornite, che non molte prima di lei erano riuscite a sfoggiare.

Per finire Melania Trump che ha esibito outfit trendy e contemporanei all’insegna di cappe, jumpsuit, decolletté vertiginose, tagli svasati e sovrapposizioni. Indossando Ralph Lauren, Valentino, Michael Kors, Dior, Dolce & Gabbana. E’ stata sicuramente la First Lady più ben inserita nella moda attuale.

Come ci stupirà la futura donna alla Casa Bianca Jill Biden?

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it