lady gaga

Lady Gaga: dopo la premiere ospite di Fabio Fazio su Rai3

Ieri, 13 novembre, allo Space Cinema di Milano c’è stata la premiere italiana del film “House of Gucci” che vede la pluripremiata Lady Gaga indossare i panni di Patrizia Reggiani.

Accolta da applausi e ovazioni, Lady Gaga è rimasta senza parole grazie al benvenuto da vera regina che Milano le ha riservato. “È un grande onore per me essere qui”, ha esordito la star premio Oscar, mandando baci alla platea e sciogliendosi in lacrime.

Poche ore prima della premiere Gaga aveva dichiarato: “Voglio ringraziare tutti i medici e gli operatori sanitari che hanno lavorato durante la produzione del film al tempo del Covid, nessuno si è ammalato. Sono molto grata al personale sanitario. Vorrei che tutti vincessero un premio, ogni attore, ogni realizzatore vorrei che tutti vincessero un premio per aver realizzato opere d’arte durante la pandemia. Il vero premio dovrebbe andare alle persone in tutto il mondo così coraggiose negli ultimi 18 mesi che hanno affrontato questa pandemia globale, questo è il vero coraggio“.

Alla premiere hanno partecipato tantissimi volti noti della tv, del cinema e della vita social. Oggi, 14 novembre, Lady Gaga sarà ospite del porgramma tv di Fabio Fazio “Che tempo che fa” su Rai3. A partire dalle ore 20 verranno tramesse immagini inedite del film, girato tra Firenze, Milano, Roma, Como e Gressoney-Saint-Jean e il racconto della stessa protagonista.

In più, dopo mesi di “chiacchiere” in merito a Patrizia Reggiani, che Lady Gaga non ha mai nominato, la star italoamericana ha dichiarato: “Conoscevo l’impero Gucci, naturalmente. Ma non conoscevo la storia della famiglia Gucci, cresciuta con il duro lavoro in Toscana. Ricorda un po’ quella della mia famiglia. Mio nonno Giuseppe Germanotta so che mi sta guardando dall’alto e mio padre era un calzolaio, ogni volta si commuove parlando di questo film e io non posso che pensare alle sue lacrime.

“Su Patrizia Reggiani? – continua l’artista –  Lei implode quando viene estromessa dalla famiglia, si vede anche da come si veste e si trucca dopo la separazione. Per quanto mi riguarda, credo che in questa vicenda in palio non ci fossero solo i soldi ma l’amore. Lei è stata spinta oltre il limite e avrebbero dovuto prestarle più attenzione. Di sicuro in questa storia il focus era il business, non la vita vera. Perciò questo film è anche un messaggio alle donne. Non le chiederei mai nulla, sarebbe difficile parlarle, per ovvi motivi. È una donna che ha commissionato un omicidio, ma ho trovato il modo di volerle bene.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it