biblioteche

Le biblioteche di Los Angeles fanno pagare le penali dei ritardi leggendo libri

In alcune biblioteche di East Los Angeles, anche i più giovani devono pagare le loro tasse, ma non nel modo classico. I tesserati di età pari o inferiore a 21 anni possono pagare ciò che devono per il ritardo, leggendo libri.

Ogni ora passata a leggere, toglie 5 dollari dal totale” riferisce il corrispondente di CBS News Jamie Yuccas; questo sistema fa parte di un programma chiamato “The Great Read Away“. “Non ci concentriamo davvero su ciò che stanno leggendo, l’importante è che leggano“, ha detto uno dei direttori delle biblioteche della contea di Los Angeles. Ha aggiunto anche che l’idea è nata dopo che le biblioteche hanno notato una tendenza inquietante; molti ragazzini che accumulavano debiti per libri o film scaduti, smettevano del tutto di andare in biblioteca.

Dieci dollari di tassa per il ritardo per alcune persone è un’enorme barriera“, ha detto Skye Patrick, “così abbiamo trovato il modo di mantenere l’affluenza e investire sulla cultura senza che nessuno ci rimetta denaro“. Sono proprio questi bambini, le cui famiglie faticano a trovare 10 dollari da stanziare per poter rientrare in biblioteca, che i bibliotecari di Los Angeles sono maggiormente interessati a tenere con sé. Perché le biblioteche dovrebbero essere accessibili a tutti.

E’ stata posta una domanda a Jaylene Robles, 8 anni, che stava leggendo per ripagare il suo ritardo: “cosa ha pensato quando ti hanno detto che potevi pagare la tua multa per il ritardo leggendo invece che con i soldi ?” La bambina ha risposto: “sono rimasta sorpresa; pensavo che tutti in biblioteca o qualcuno che avesse ricevuto una multa, dovessero pagare“.

La bibliotecaria per bambini Xuemin Zhong ha detto che vede i bambini leggere quotidianamente per ripagare le tasse di restituzione. Secondo le prime statistiche almeno 100 bambini alla settimana pagano il loro debito sedendosi in biblioteca e mettendosi a leggere. Dal lancio del programma, LA County ha affermato che ogni anno le sue oltre 80 biblioteche hanno registrato più di 50.000 sessioni di lettura e ripristinato più di 13.000 account precedentemente bloccati.

 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it