Liliana Resinovich

Liliana Resinovich, è suo il corpo ritrovato a Trieste

Il corpo della donna trovata morta lo scorso 5 gennaio nell’area boschiva dell’ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni è di Liliana Resinovich, la sessantatreenne di Trieste scomparsa il 14 dicembre. Il riconoscimento fotografico da parte dei familiari è avvenuto in Questura.

Mi hanno fatto vedere le foto, avrei voluto farle una carezza, ma avevo solo le foto. Ho riconosciuto Lilly, il suo orologio rosa che le avevo regalato, anche il suo giubbotto”, ha dichiarato Sebastiano Visitin, marito di Liliana. “Devo capire cosa è successo, se qualcuno ha fatto qualcosa o se lei ha ritenuto opportuno andarsene. Non escludo il suicidio. Nelle foto l’ho vista serena, riconoscibile dal suo ciuffo chiaro. Mi hanno solo chiesto se è lei, la cosa più brutta della mia vita“.Sarà l’autopsia, programmata per oggi pomeriggio, a svelare le cause della morte.

L’esame fornirà elementi utili per accertare a quando risale la morte, cioè se è avvenuta nello stesso luogo del ritrovamento o se la scena del delitto sia da cercare altrove. Il Procuratore capo di Trieste, Antonio De Nicolo, ha aperto un fascicolo, finora a carico di ignoti, e l’autopsia potrebbe indicare una direzione da seguire nelle indagini.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it