Polizia

‘Ndrangheta: arrestato a Boca Chica pericoloso latitante

Attraverso il progetto I CAN (Interpol Cooperation Against ‘Ndrangheta), promosso dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale, guidato dal Prefetto Vittorio Rizzi, e da Interpol per contrastare l’infiltrazione della ‘ndrangheta nel mondo, è stato conseguito un importante arresto.

Grazie all’attività investigativa e alle informazioni acquisite da una minuziosa analisi delle fonti aperte da parte del pool I CAN, con la collaborazione dell’Interpol della Repubblica Dominicana ed il lavoro dell’Esperto per la sicurezza italiano a Santo Domingo, è stato arrestato a Boca Chica il latitante Biart Marc Feren Claude, colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel 2014 dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria, nell’ambito dell’Operazione “Mauser” per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti in favore del clan Cacciola di Rosarno (RC).

Il ruolo chiave della squadra I CAN ed il sostegno operativo dell’Esperto per la sicurezza della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, ha permesso di portare a termine l’operazione seguita dal Reparto Operativo Nucleo Investigativo dell’Arma dei Carabinieri di Reggio Calabria.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it