Padre ucciso a martellate

Padre ucciso a martellate dal figlio in provincia di Rovigo

Una lite in famiglia terminata nel peggiore dei modi. Un ragazzo di 29 anni ha ucciso a martellate il padre, Giovanni Finotello di 57 anni. La vicenda è avvenuta a Porto Viro, in provincia di Rovigo intorno alle ore 14:30.

L’uomo è stato colpito violentemente alla testa e al busto ed è stato ricoverato in gravissime condizioni alla casa di cura “Madonna della Salute”, ma è decedute dopo poche ore. Il figlio della vittima si trova attualmente in Caserma e rimane a disposizione degli inquirenti. Da prime indagini, il rapporto tra i due era teso da tempo e dopo averlo colpito, è stato proprio il figlio a chiamare i soccorsi.

Un caso che si aggiunge ai due precedenti avvenuti sempre nella stessa località. Quasi un mese fa, un 17enne ha ucciso il padre a colpi di machete alla clavicola provocandogli un’emorragia mortale. Insieme al ragazzo, era presente anche la fidanzata. Quest’ultima si trova presso il carcere minorile di Treviso.

All’inizio dell’anno, invece, una donna ha accoltellato il compagno, Costantino Biscotto, uccidendolo. Presa dalla disperazione, ha poi tentato di togliersi la vita con il gas del tubo di scappamento della sua auto. Il fatto è accaduto a Polesella, poco distante dalla città di Rovigo.

 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it