Quentin Tarantino

Quentin Tarantino: vuole uscire di scena in bellezza

Dopo 10 film, 10 candidature ai Golden Globe, 10 candidature ai Premi BAFTA, 8 candidature ai Premi Oscar e 4 candidature ai David di Donatello, Quentin Tarantino sta seriamente riflettendo sull’appendere la macchina da presa al chiodo.

Durante una sua intervista al Pure Cinema Podcast il regista di Pulp Fiction ha dichiarato di essere intenzionato a concludere la propria carriera con il suo ultimo capolavoro: C’era una volta a… Hollywood.

Il tema del podcast erano gli ultimi film diretti da alcuni dei registi più amati da Tarantino. “La maggior parte dei registi hanno nel loro curriculum un orribile ultimo film – ha spiegato Quentin – Questo è il caso di tanti dei grandi cineasti della Golden Age ed è così anche per molti registi della New Hollywood”.

Quentin Tarantino ha poi proseguito il discorso con un esempio calzante:Non sono un grande fan di Arthur Penn, ma il fatto che il suo ultimo film sia Con la morte non si scherza è un modo per capire quanto sia scadente la maggior parte delle ultime pellicole di questi grandi registi. È molto difficile chiudere la propria carriera con un film decente”. 

Il regista e sceneggiatore, due volte Premio Oscar, a gennaio aveva ribadito che stava entrando nel terzo atto della sua vita. Ha espresso il desiderio concentrarsi molto di più sulla letteratura. A metà giugno, infatti, uscirà il suo primo libro, che racconterà i retroscena dei vari personaggi di C’era una volta a… Hollywood.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it