ambulanza

Milano: uomo accoltella moglie e suocera e poi tenta il suicidio

Tragedia nella periferia di Milano. A nord della città, un uomo di 66 anni ha accoltellato la moglie di 62 anni e la suocera di 92. Il fatto è avvenuto nel loro appartamento presso via Lambruschini. Dopo aver tentato di uccidere le due donne, il 66enne ha cercato di togliersi la vita con la stessa arma, procurandosi delle ferite risultate poi essere non gravi. Successivamente l’uomo, avrebbe chiamato l’ambulanza.

Sul luogo della vicenda sono giunte tre ambulanze, due delle quali hanno soccorso le due donne in codice rosso. Secondo prime ricostruzioni, l’uomo ha inferto 20 coltellate all’addome dell’anziana donna e essersi accanito poi anche nei confronti del gatto domestico. Anche la moglie ha ricevuto diverse coltellate al busto, alcune delle quali sono risultate essere molto profonde.

I carabinieri sono in attesa di poter ascoltare l’uomo, poiché non sono ancora chiare le motivazioni del disperato gesto. Attualmente l’uomo è in stato di arresto per tentato omicidio, ma si sta valutando la possibilità di trasferimento all’ospedale psichiatrico Sacco. Il Nucleo Operativo Milano Porta Magenta ha provveduto al sequestro dell’appartamento e dei vestiti dei tre.

Un ennesimo caso di tentato omicidio e suicidio, un fatto sempre più frequente tra i casi di cronaca del nostro Paese. Folli gesti che seppur troppo frequenti, sono aumentati nell’ultimo anno che hanno costretto troppe persone a stravolgere la propria vita, accentuando quelle problematiche nascoste da un’apparente normalità.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it