Vaccino Reithera:Corte Conti dice no.Manca serio investimento produttivo

E’ stata depositata ieri la deliberazione con la quale la Sezione centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato della Corte dei conti ha reso note le motivazioni alla base della ricusazione del visto e della conseguente registrazione del decreto del Mise con cui è stato approvato l’accordo di sviluppo con ReiThera. Lo si legge in una nota della Corte, in cui si conclude che “l’assenza di un valido e sufficiente investimento produttivo, ai sensi degli artt. 5, 14 e 15 del D.M. 9 dicembre 2014, non ha consentito di ammettere al visto di legittimità l’atto in esame”.

“Il Mise è disponibile a contribuire al progetto del vaccino Reithera nelle forme e nei modi consentiti utilizzando diversi e innovativi strumenti previsti anche dalle nuove norme”. Così il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti in una nota, anche in previsione di un incontro con Reithera e dopo le motivazioni della Corte dei Conti.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it