Wikipedia

Wikipedia, il nuovo codice contro la disinformazione

Per secoli fare una ricerca a scuola significava recarsi in biblioteca. Scegliere dei libri e dizionari adeguati e poi, forse, riuscire a trovare abbastanza notizie per poter ottenere un buon lavoro. Oggi, tutto questo, si è trasformato in un click. Grazie alla piattaforma più utilizzata: Wikipedia. 

A pochi giorni dall’aver compiuto 20 anni e proprio a ridosso di questa ricorrenza, Wikipedia ha preso una decisione molto importante. Adottare un codice di condotta globale contri abusi, disinformazione e manipolazione delle notizie. Il codice è stato rilasciato dalla Wikimedia Foundation. 

Wikipedia, il codice

Si tratta dell’organizzazione no profit che amministra l’enciclopedia libera e condivisa. Realizzata grazie a 1.500 volontari di Wikipedia. L’amministratore delegato Katherine Maher dichiara: “Il nostro nuovo codice di condotta è stato sviluppato per la nuova era di Internet. Con la premessa che desideriamo che le nostre comunità di contributori siano ambienti positivi, sicuri e sani per tutti.

“Sarà un documento vincolante – prosegue Maher – per chiunque partecipi ai nostri progetti. Fornendo un processo di applicazione coerente. E per affrontare molestie e abuso di potere. Nonché tentativi deliberati di manipolare i fatti”.

Un lavoro per contrastare la manipolazione delle informazioni. Oggi un elemento troppo presente nelle piattaforme online. Ma quando è nata l’edizione italiana di Wikipedia? Ufficialmente l’11 maggio del 2001 ed è l’ottava per numero di voci. Non si tratta di una traduzione, ma la maggior parte delle voci è stata scritta da italofoni. Alcune invece, sono tradotte dalla lingua originale.

 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it