Arrestati 5 tifosi catanesi per l’invasione di campo a Padova

A seguito dell’invasione di campo da parte di alcuni sostenitori catanesi durante la finale di andata della Coppa Italia di Lega Pro tra Padova e Catania, la Polizia intervenuta facendo rientrare una sessantina di catanesi nel Settore della Curva Nord a loro riservato.

Gli agenti, dopo aver evitato il contatto tra le due tifoserie, hanno bloccato 3 supporters catanesi, arrestandoli per resistenza aggravata. Si tratta di due uomini, gravati da associazione mafiosa, rapina, stupefacenti, reati da stadi, contro la persona e il patrimonio. I due avevano avuto già a loro carico provvedimenti di DASPO.

Un quarto tifoso catanese è stato arrestato mentre, questa mattina, si stava imbarcando su un volo per Edimburgo da Milano Linate. Alla Stazione ferroviaria di Padova, in occasione della partenza degli Ultras catanesi, sono stati effettuati accurati prefiltraggi. Sequestrate aste non regolamentari e numerosi fumogeni e petardi, materiale tolto alla disponibilità dei sostenitori etnei.

Nell’occasione sono stati fatti acquistare biglietti anche a 23 tifosi catanesi privi del titolo di viaggio. Un quinto tifoso catanese, coinvolto nei fatti di ieri, è stato da poco arrestato a Catania.

Durante l’intervento che ha consentito di bloccare l’invasione di campo e ripristinare le condizioni per la disputa del secondo tempo della partita di calcio, hanno riportato delle contusioni 4 operatori della Digos di Padova, oltre a 4 agenti del Reparto Mobile.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it