Gaza, Biden propone un nuovo porto per gli aiuti

Il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, annuncerà – nel discorso sullo stato dell’Unione di questa notte – di aver ordinato alle forze militari USA una missione d’emergenza sulla costa di Gaza per realizzare un porto in grado di accogliere navi recanti aiuti umanitari dal Mediterraneo. La missione prevede la costruzione di un molo temporaneo a largo della costa di Gaza, hanno riferito fonti dell’Amministrazione.

L’annuncio arriva dopo che da sabato gli Stati Uniti hanno effettuato già tre lanci di aiuti umanitari per dare una risposta alla situazione sempre più catastrofica nella Striscia. La nuova iniziativa prevede che nelle prossime settimane inizino i lavori per una struttura al largo delle coste di Gaza in grado di accogliere grandi navi cariche di camion con cibo, acqua, medicine e tende.

Le navi arriveranno dal porto di Larnaca, a Cipro, dove saranno ispezionate, rendono noto ancore le fonti americane che spiegano che è in atto un coordinamento con israeliani, per venire incontro alle loro preoccupazioni di sicurezza, e le organizzazioni ONU e umanitarie sul terreno.

Ci vorranno alcune settimane per costruire il molo – aggiungono le fonti americane che sperano che poi questo, nel tempo, si trasformerà in una vera e propria struttura commerciale.

Intanto Israele fa sapere di accogliere favorevolmente il piano degli Stati Uniti per costruire il molo temporaneo sulla costa di Gaza per fornire aiuti umanitari via mare e coordinerà lo sviluppo del progetto con gli Stati Uniti. Lo ha detto un funzionario israeliano, come riporta Times of Israel.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it