Hamas avrebbe rifiutato accordo per cessate il fuoco e ostaggi

Secondo quanto sostenuto dalla Radio militare israeliana, citata dai media locali, Hamas avrebbe risposto no a una proposta di accordo per un cessate il fuoco temporaneo e il rilascio degli ostaggi.

La fonte dell’informazione è per ora anonima, che riferisce di come Hamas consideri la proposta come un documento sionista. In altre parole, secondo i palestinesi nella proposta di Israele non ci sarebbero i margini per giungere alla fine del conflitto. Contestata anche l’impossibilità di assistere al pieno ritorno degli sfollati palestinesi nel nord della Striscia. Criticata, infine, anche la parte relativa alla liberazione dei detenuti palestinesi, ritenuta numericamente insoddisfacente da Hamas.

Non è ancora arrivata alcuna conferma ufficiale da parte delle istituzioni politiche di Israele e dintorni. Una notizia, questa, che va in contrapposizione a quanto sostenuto da fonti diplomatiche egiziane, citate dal network Al Quds. Per loro, invece, ci sarebbe un accordo preliminare per tenere un incontro domenica prossima al Cairo per annunciare il cessate il fuoco, se verrà raggiunta un’intesa.

(Screenshot TV)

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it