Meloni in Sardegna: “record di occupati, abbiamo smesso di pagare chi non lavora“

“Abbiamo smesso di spendere i soldi dei cittadini per pagare chi non lavora e abbiamo dato soldi in più a chi lavora”. E’ quanto ha detto la leader di FdI Giorgia Meloni, parlando dal palco di Cagliari durante l’evento a sostegno della candidatura di Paolo Truzzu alla presidenza della Sardegna.

“I risultati si vedono nei numeri” – rivendica la premier. Al Governo stiamo dimostrando che se lavori con dedizione e senza condizionamenti i risultati possono arrivare. Attualmente l’Italia ha il record storico del tasso di occupazione, di contratti stabili. Il tasso di occupazione è trainato soprattutto dalla crescita del lavoro femminile”.

“La sinistra dice che la riforma costituzionale non è la priorità, ma per me sì. Non è una riforma che stiamo facendo per noi. Questo governo durerà 5 anni” ma dopo “io non voglio vedere l’Italia tornare nella palude della sua incertezza, voglio un governo forte chiunque lo governi, purché sia scelto dai cittadini”. “Oggi l’Italia non è più guardata dall’alto in basso” e questo è anche il risultato “della compattezza della maggioranza” – ribadisce la Premier.

Ogni giorno certi giornaloni scrivono che ogni giorno litighiamo, che il governo cade, sta per cadere eh… Poi si svegliano. La verità è che lo sanno anche loro che il governo durerà 5 anni, anche 10…” –  prosegue la Presidente del Consiglio.

In tutte le regioni del Mezzogiorno, Sardegna compresa, chiunque investirà avrà incentivi e semplificazioni noi i fondi di coesione li abbiamo completamente riorganizzati, perché certo i soldi in Italia non ci sono, però se poi, quando ci sono, non li spendiamo è oggettivamente un problema” – ha detto Meloni nel corso del suo intervento alla chiusura della campagna del centrodestra per le regionali sarde.

“Non un euro deve tornare indietro dei soldi che l’Italia e l’Europa mettono a disposizione e anche questo ha fatto arrabbiare qualche governatore perché evidentemente bisogna fare un po’ di casino per non far capire la verità… ma chi se ne frega sinceramente” – conclude la Premier con quello che è sembrata un chiaro riferimento al Presidente della Campania, Vincenzo De Luca che, di recente, ha attaccato la Presidente del Consiglio.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it