Morti 5 scialpinisti dispersi sulle Alpi svizzere

Sono stati trovati morti cinque dei sei scialpinisti che erano dispersi da ieri sulle Alpi svizzere. La notizia del ritrovamento è stata data dalla Polizia del Vallese, che è ancora alla ricerca dell’ultimo disperso. Soccorsi che non si sono fermati nonostante le cattive condizioni meteorologiche, che hanno permesso di scoprire i corpi di cinque delle sei persone scomparse.

Molte delle vittime erano alpinisti esperti, alcuni di loro si stavano allenando per una gara di scialpinismo di rilevanza mondiale in programma ad aprile. Il tracciato della competizione passa anche lungo l’itinerario Zermatt-Arolla che stavano percorrendo e dove hanno perso la vita. L’allarme è stato dato alle forze dell’ordine da un familiare alle 16 di sabato, dato che il gruppo non è mai arrivato ad Arolla.

Uno dei sei dispersi è riuscito, alle 17.19 a fare una telefonata, che ha permesso ai soccorsi di localizzare il settore del Col de la Tete Blanche, a circa 3.500 metri di quota. Nella notte tra sabato e domenica cinque soccorritori svizzeri avevano tentato di raggiungere il gruppo, interrompendo la ricerca a causa del forte maltempo e del pericolo valanghe.

(Foto da Pixabay)

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it