Onu, Guterres a Cop28: “Destino umanità in bilico, agire ora”

Si è tenuta pochi minuti fa la cerimonia di apertura del World Climate Action Summit organizzato dalla Cop28 a Dubai.

L’intervento inaugurale è stato affidato ad Antonio Guterres, Segretario Genrale Onu: “Proteggere il nostro clima è la più grande prova di leadership a livello mondiale. Il destino dell’umanità è in bilico. Siamo a chilometri dagli obiettivi dell’Accordo di Parigi, e a pochi minuti dalla mezzanotte per il limite di 1,5 gradi. Ma non è troppo tardi. Potete prevenire lo schianto planetario e l’incendio. Abbiamo le tecnologie per evitare il peggio del caos climatico, se agiamo ora. Abbiamo bisogno di leadership, cooperazione e volontà politica. E ne abbiamo bisogno adesso“.

Guterres ha poi affermato che è doveroso accelerare una transizione giusta ed equa verso le energie rinnovabili. “La scienza è chiara: il limite di 1,5 gradi è possibile solo se alla fine smetteremo di bruciare tutti i combustibili fossili. Non ridurre. Non diminuire. Eliminazione graduale, con un calendario chiaro“, ha spiegato il Segretario Generale Onu.

Il riscaldamento globale sta distruggendo i bilanci, facendo lievitare i prezzi dei prodotti alimentari, sconvolgendo i mercati energetici e alimentando una crisi del costo della vita. L’azione per il clima può far girare l’interruttore“, ha  continuato Guterres. Sull’energia rinnovabile, infine, il Segretario delle Nazioni Unite ha proseguito ricordandone le capacità salvifiche per il pianeta, per la salute e l’economia mondiale. “Pulisce la nostra aria. Soddisfa la crescente domanda di energia nel mondo. Collega milioni di persone all’elettricità a prezzi accessibili. Porta stabilità e sicurezza ai mercati. E fa risparmiare denaro: l’energia rinnovabile non è mai stata così economica“, ha affermato Guterres.

(Foto da Pixabay)

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it