Roma, chiesto giudizio immediato per youtuber Di Pietro

La Procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato per lo youtuber Matteo Di Pietro, che era alla guida del suv coinvolto nell’incidente in cui è morto un bambino di 5 anni.

Lo scorso 14 giugno, a Casalpalocco, Manuel viaggiava con la mamma e la sorellina, rimaste entrambe ferite nello scontro.

Al giovane youtuber i pubblici ministeri romani contestano le accuse omicidio stradale aggravato e lesioni. Già dal mese di giugno per Di Pietro sono scattati gli arresti domiciliari. Nell’occasione sparirono le telecamere utilizzare per girare i video, mentre la macchina, scriveva il gip, era stata noleggiata allo scopo di impressionare e catturare l’attenzione degli utenti di YouTube che seguivano il gruppo di content creator.

Il giovane, peraltro, sembra che stesse andando 120 i chilometri orari, in barba alla sicurezza, responsabilità e rispetto delle norme del codice della strada. Sembrerebbe infatti che alcuni dei passeggeri presenti all’interno del suv avessero invitato ripetutamente il conducente a decelerare.

(Foto da Pixabay)

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it