Salerno, uccide il padre a coltellate dopo lite per futili motivi

Omicidio nel salernitano, dove si è consumata una tragedia familiare nella serata di ieri a Eboli. Un uomo ha ucciso il padre, 76enne, a coltellate e successivamente ha telefonato al fratello per avvisarlo dell’accaduto. La vittima, un gommista in pensione, è stata pugnalata a morte dopo una lite per futili motivi.

Il figlio, disoccupato 47enne con problemi psichici, ha subito confessato l’omicidio e ora è in stato di fermo. Indagano i Carabinieri della locale stazione, con il coordinamento della Procura di Salerno. A chiamarli il fratello maggiore, cui il 47enne si era rivolto dopo avere ucciso il padre al culmine della violenta lite.

(Foto da Pixabay)

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it