seawatch 3 - bambini - immigrati

SeaWatch3: sesto giorno in mare in attesa di un porto

Per la SeaWatch3, la nave della Ong tedesca, è il sesto giorno in mare in attesa di un porto sicuro. La nave ha a bordo 440 persone tra cui 42 bambini e 167 minori non accompagnati tra gli 8 e i 17 anni.  Il 24 dicembre è stato chiesto il porto per la prima volt e invece dell’indicazione del luogo dove sbarcare le Autorità italiane hanno inviato un rifornimento di latte in polvere e pannolini. 

Martin, medico a bordo della Sea Watch3, racconta: “Dalla vigilia di Natale siamo nella zona Sar. Ad oggi abbiamo a bordo 440 persone. Soffrono di diversi disturbi e patologie. Abbiamo curato più del 25% di queste persone. Abbiamo neonati che soffrono per le intemperie e sono a rischio disidratazione. Abbiamo giovani madri che soffrono per le ustioni da carburante. Molte persone hanno problemi fisici e hanno bisogno di assistenza. Possiamo seguirli nelle loro prime necessità, ma non possiamo fornire cure adeguate ancora per molto. Abbiamo bisogno di un porto sicuro”.

La nave è entrata nelle acque territoriali italiane nelle prime ore di lunedì scorso. Sono due giorni che naviga davanti alle coste della Sicilia orientale. 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it