Ucraina il punto

Ucraina (14 giugno – ore 20) – Il punto sulla guerra

Il Ministero della Difesa ucraino ha fermato che l’Ucraina ha ricevuto “circa il 10% delle armi” che ha chiesto ai suoi partner occidentali per combattere contro l’esercito russo. “Non importa quanti siano gli sforzi fatti dall’Ucraina, non importa quanto sia professionale il nostro esercito, senza l’aiuto dei partner occidentali non saremo in grado di vincere questa guerra”.

Vladimir Rogov, membro del consiglio principale dell’amministrazione militare-civile della regione di Zaporizhzhia ha riferito che oltre 100.000 residenti della regione di Zaporizhzhia hanno gia’ chiesto la cittadinanza russa.

Il Ministero degli Esteri russo ha riferito che la Russia ha inserito in una lista nera 49 cittadini britannici inclusi funzionari della Difesa e giornalisti della Bbc, Financial Times, Guardian e Sky News che non potranno entrare nel Paese.

Il consigliere di Putin Yury Ushakov nel corso di un briefing a Mosca ha affermato che l’atteso meeting tra il Presidente russo, Vladimir Putin e quello americano, Joe Biden “non e’ ancora stato pianificato”. “Nessuno nega che sia possibile – ha aggiunto – ma richiede delle condizioni appropriate e, cosa molto importante, una preparazione molto, molto meticolosa”. 

Il governatore della regione Lugansk Serhiy Gaidai ha riferito che “le condizioni nella regione, sotto pesanti attacchi russi di artiglieria, sono un vero inferno”.

Il capo dell’amministrazione statale regionale di Lviv Maksym Kozytsky.”Le forze di difesa aerea hanno abbattuto un missile su Zolochev, nella regione di Leopoli. In seguito allo schianto del razzo, sono state danneggiate delle infrastrutture e una fornace. Al momento è noto che quattro persone sono rimaste ferite. Uno di loro è un bambino. Le condizioni delle vittime sono valutate dai medici come lievi e moderate”.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it