midterm-usa-casa bianca-ph.pixabay

USA: no al cessate il fuoco, ma si a forniture armi

La BBC riferisce che il Vicedirettore del Programma alimentare mondiale (Pam) delle Nazioni Unite, Carl Skau, ha annunciato che metà della popolazione di Gaza sta morendo di fame.

Solo una frazione delle forniture di cibo e farmaci necessarie è riuscita ad entrare nella Striscia dove, oramai, su dieci famiglie nove non riescono a mangiare tutti i giorni, ha aggiunto Skau – sottolineando che le condizioni a Gaza hanno reso le consegne di aiuti umanitari praticamente impossibili.

Intanto, mentre gli USA sono l’unico Paese membro delle Nazioni Unite a porre il veto alla proposta di cessate il fuoco avanzata da tutti i membri del Consiglio di Sicurezza, contemporaneamente, con una misura di urgenza,  fornisce a Israele  14.000 nuove munizioni da 120 mm per carri armati Merkava, per continuare la guerra.

Secondo  il Presidente palestinese Abu Mazen il veto degli USA è “Un veto immorale” e quello turco Erdogan accusa il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di essere il “Consiglio di protezione israeliano“.

Netanyahu ha ringraziato gli americani e ha nuovamente attaccato duramente Guterres con la solita scusa di complicità con Hamas.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it