migranti lampedusa porto empedocle

Versati da UE 127 milioni di euro a Tunisia per controllo flussi

Alla Tunisia erogato un pacchetto da 127 milioni di euro da parte dell’UE, parte dei quali destinati al controllo dei flussi dei migranti. In supporto all’attuazione del memorandum d’intesa con il Paese, infatti, la Commissione Europea annuncia di aver stanziati 60 milioni di euro come sostegno al bilancio della Tunisia e un pacchetto operativo di assistenza per le migrazioni di 67 milioni, che verranno sborsati nei prossimi giorni, contrattati e consegnati rapidamente.

Ad annunciarlo la Portavoce della Commissione per l’Allargamento e il Vicinato Ana Pisonero, durante il briefing con la stampa a Bruxelles.

I 60 milioni fanno parte di un sostegno di bilancio precedentemente concordato e non fanno parte dei 150 milioni ‘coperti’ dal memorandum – spiega Pisonero – mentre dei 67 milioni per il sostegno alla gestione delle migrazioni, “42 milioni” fanno parte degli accordi inclusi nel memorandum (non è un documento giuridicamente vincolante, essendo un memorandum d’intesa).

L’annuncio di oggi fa seguito alla telefonata di ieri tra il Commissario per il Vicinato e l’Allargamento Olivér Várhelyi e il ministro degli Esteri tunisino Nabil Ammar, per discutere dell’attuazione del memorandum d’intesa e in particolare delle azioni prioritarie. Una delegazione di funzionari della Commissione si recherà in Tunisia la prossima settimana per discutere l’attuazione del protocollo d’intesa, in particolare per quanto concerne le azioni prioritarie.

L’UE e la Tunisia – spiega la Commissione – si impegnano a portare avanti rapidamente l’attuazione del protocollo d’intesa, dando priorità alle azioni nel campo della migrazione, alla cooperazione per reprimere le reti di trafficanti e all’intensificazione dell’assistenza dell’Ue per lo sviluppo delle capacità delle autorità di contrasto tunisine, nonché per il sostegno al rimpatrio volontario e al reinserimento dei migranti nei Paesi di origine, nel pieno rispetto del diritto internazionale“.

La Commissione sta accelerando la realizzazione dei programmi in corso e delle azioni nell’ambito del nuovo pacchetto di sostegno da 105 milioni di euro sulla migrazione collegato al protocollo d’intesa che aiuterà ad affrontare la situazione urgente a Lampedusa, in linea con il piano in 10 punti per Lampedusa.

Il nuovo pacchetto prevede il refitting di navi di ricerca e salvataggio, veicoli e altre attrezzature per la Guardia costiera e la Marina tunisine, la protezione dei migranti in Tunisia in collaborazione con l’Unhcr e il rimpatrio e il reinserimento dalla Tunisia nei Paesi di origine, in collaborazione con l’Iom. È inoltre prevista la fornitura di nuove navi, telecamere termiche e altra assistenza operativa, oltre alla formazione – conclude la nota dell’Esecutivo dell’ UE.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it