Ursula Von der Leyen - screenscot instagram

Von der Leyen: “Italia impegnata su competitività, molte riforme in cantiere”

So che l’Italia si sta già impegnando per migliorare la propria competitività. Molte riforme sono in cantiere. Insieme, usiamo i fondi del NextGenerationEU con saggezza. Con investimenti e riforme intelligenti oggi, possiamo costruire l’economia più forte e dinamica di domani. L’Europa sostiene l’Italia in questo percorso. Io personalmente vi auguro ogni successo“.

Queste le parole della Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, pronunciate in un videomessaggio proiettato durante la conferenza “La semplificazione normativa tra presente e futuro”.

Ieri la Commissione ha approvato la quarta richiesta di pagamento dell’Italia, di 16,5 miliardi di euro, confermando che l’Italia ha raggiunto tutti i 28 obiettivi e traguardi previsti.

La valutazione positiva della Commissione europea dimostra i grandi progressi fatti dall’Italia e, a pochi giorni dall’approvazione da parte della Commissione europea della revisione generale del PNRR, conferma il grande impegno del Governo per attuare pienamente il PNRR e rendere il Paese più moderno e più competitivo” ha dichiarato la Premier Meloni.

Gli obiettivi e i traguardi raggiunti nella quarta rata – continua Meloni – riguardano importanti riforme nei settori dell’inclusione sociale e degli appalti pubblici, nonché misure necessarie per proseguire l’attuazione delle riforme in materia di giustizia e pubblica amministrazione. I principali investimenti oggetto della richiesta di pagamento sono legati alla digitalizzazione, in particolare per quanto riguarda la transizione dei dati delle Pubbliche Amministrazioni locali verso il cloud, lo sviluppo dell’industria spaziale, l’idrogeno verde, i trasporti, la ricerca, l’istruzione e le politiche sociali“.

Il pagamento dei 16,5 miliardi di euro è previsto entro la fine di quest’anno. L’Italia avrà così ricevuto entro il 2023 circa 102 miliardi di euro, quindi più della metà dell’interno ammontare Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

(Screenshot Social)

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it