canottaggio

Tokyo 2020 -Canottaggio: Rosetti, primo azzurro positivo

Il ravennate Bruno Rosetti ,azzurro del canottaggio alle Olimpiadi 2020, è risultato positivo al Covid un’ora prima della disputa della finale dei  Quattro Senza.

L’atleta, il primo italiano positivo ai Giochi, vaccinato con doppia dose di vaccino Moderna, come  si apprende dall’Adnkronos ,giunto in Giappone il 12 luglio scorso. Rosetti è al momento asintomatico e isolato in un covid hotel.

La notizia della positività al Covid-19 di Rosetti, ha imposto al Direttore Tecnico,  Francesco Cattaneo, di rivedere la formazione, inserendo al suo posto Di Costanzo, proveniente dal Due Senza.Hanno completato l’equipaggio:Matteo Castaldo, Matteo Lodo, e Giuseppe Vicino. Inoltre, anche la finale è stata complicata: la squadra azzurra è rimasta indietro dopo che l’Australia ha preso il comando, poi negli ultimi 500 metri ha avviato la rimonta. Ma nell’ultimo tratto di gara la sua corsia, la 5, è stata invasa dalla Gran Bretagna e le due squadre hanno rischiato lo speronamento.

La barca italiana ha chiuso al terzo posto la finale in 5’43″60. Australia prima in 5’42″76 davanti alla Romania ( 5’43″13).

Una medaglia di bronzo, quella conquistata alle spalle di Australia e Romania, tutta dedicata a Rosetti, che ha visto così sfumare il sogno di una vita per colpa del virus.

Comunicato stampa del CONI

A seguito dell’accertata positività per COVID -19 dell’atleta italiano di canottaggio Bruno Rosetti, comunicata nella giornata odierna, il Coni, su indicazione della Federazione italiana canottaggio ha provveduto a sostituire l’atleta per la finale odierna del 4 senza con Marco Di Costanzo, il quale a sua volta sarà rimpiazzato nel suo equipaggio (2 senza) per la semifinale di oggi, da Vincenzo Abbagnale, unica riserva del gruppo senior.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it