eurovision

Eurovision Song Contest: il trionfo dell’Ucraina

L’Eurovision Song Contest è arrivato alla fine e a trionfare è l’Ucraina. Un finale anche quest’anno al cardio palma. 

I paesi che hanno dato gli agoniati 12 punti all’Italia sono stati solo l’Albania e la Slovenia. Il televoto ha assegnato a Mahmood e Blanco solo 110 punti. I due ragazzi hanno finito la loro avventura con un totale di 268 punti chiudendo la gara al sesto posto.

La classifica finale è così composta: 

  1. Ucraina 631 punti
  2. Regno Unito 466 punti
  3. Spagna 459 punti
  4. Svezia 438 punti
  5. Serbia 312 punti
  6. Italia 268 punti
  7. Moldavia 253 punti
  8. Grecia 215 punti
  9. Portogallo 207 punti
  10. Norvegia 182 punti
  11. Paesi Bassi 171 punti
  12. Polonia 151 punti
  13. Estonia 141 punti
  14. Lituania 128 punti
  15. Australia 125 punti
  16. Arzebaijan 106 punti
  17. Svizzera 78 punti
  18. Romania 65 punti
  19. Belgio 64 punti
  20. Armenia 61 punti
  21. Finlandia 38 punti
  22. Repubblica Ceca 38 punti
  23. Islanda 20 punti
  24. Francia 17 punti
  25. Germania 6 punti

Da segnalare i zero punti ottenuti dalla Svizzera nel televoto finale. La giuria tecnica italiana ha conferito i 12 punti ai Paesi Bassi. La finale si è conclusa con la riesibizione dei Kalush Orchestra con il loro brano vincitore Stefania.

Oltre la classifica dell’Eurovision

Durante questa finale dell’Eurovision 2022, Laura Pausini si è assenta per una mezz’ora dal palco del Palaolimpico durante le operazioni di spoglio dei voti. L’artista, che è ricomparsa al fianco degli altri due conduttori quando la registrazione dei voti delle giurie di esperti era già a buon punto, ha spiegato: “Scusate, ero troppo emozionata“. Pausini ha fatto intendere di aver avuto bisogno di riprendersi qualche minuto dalla defaillance. A quanto apprende l’Adnkronos, l’artista ha avuto un piccolo calo di pressione che l’ha costretta a trattenersi dietro le quinte.

Il momento più emozionante sicuramente l’esibizione di Gigliola Cinguetti con la sua “Non ho l’età” vincitrice dell’Eurovision Song Contest del 1964. La cantante è tornata sul palco 58 anni dopo la sua vittoria. Gigliola Cinguetti è stata la prima cantante italiana a vincere la kermesse europea.

Un’esibizione carica di emozione e di patos che ha portato tutto il pubblico presente a cantare il brano insieme all’artista.  

La più bella esibizione è stata sicuramente quella di Mika che con il suo medley ha fatto ballare e cantare tutto il pubblico sia dal Palaolimpico sia a casa. Anche i vincitori della scorsa edizione, i nostri Maneskin, hanno infuocato il pubblico. Prima con il loro nuovo singolo “Supermodel” e dopo con il brano colonna sonora del film “Elvis” di Baz Luhrmann “If I Can Dream”.

Bisogna ammettere però che il vero e grande vincitore di questa 66esima edizione è stato Alessandro Cattelan. In ogni puntata il giovane è risultato naturale, spontaneo e soprattutto se stesso. A lui un bel 10. 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it