lavoro - impiegati - istat - ph.pixabay

Istat, a ottobre l’occupazione continua a crescere

“A ottobre 2023 l’occupazione continua a crescere. Rispetto al mese precedente, l’aumento riguarda i soli dipendenti permanenti, che superano i 15 milioni 700 mila”. Lo rende noto l’Inps, che con un comunicato stampa ha fotografato lo stato dell’0ccupazione nel nostro Paese.
“Il numero degli occupati si attesta a 23milioni 694mila e registra, rispetto a ottobre 2022, un aumento di 455 mila dipendenti permanenti e di 66 mila autonomi; il numero dei dipendenti a termine risulta invece inferiore di 64 mila unità. Su base mensile, il tasso di occupazione e quello di disoccupazione salgono rispettivamente al 61,8% e al 7,8%, mentre scende al 32,9% il tasso di inattività”.
Il commento dell’Inps è accompagnato dai dati, che spiegano come l’aumento dell’occupazione sia diffuso in tutte le classi d’età tranne per i 35-49enni che risultano sostanzialmente stabili.

Anche la crescita del numero di persone in cerca di lavoro, +2,3%, pari a +45mila unità, coinvolge sia gli uomini sia le donne e riguarda tutte le classi d’età a eccezione dei 35-49 che registrano un lieve calo. Il tasso di disoccupazione giovanile sale al 24,7%, +1,5 punti.

Confrontando il trimestre agosto-ottobre 2023 con quello precedente, Istat registra un aumento del livello di occupazione pari allo 0,4%, per un totale di 104mila occupati.

Il numero di occupati, a ottobre 2023, supera quello di ottobre 2022 del 2,0%. Rispetto a ottobre 2022, cresce il numero di persone in cerca di lavoro, +0,9%, pari a +17mila unità e cala il numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni, -4,2%, pari a -531mila unità.

(Foto da Pixabay)

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it