GdF

Sedici arresti per traffico di droga tra Sicilia, Calabria e Malta

All’esito di articolate attività di indagine coordinate dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania hanno dato esecuzione in due regioni (Sicilia e Calabria) e 4 province (Catania, Ragusa, Siracusa e Reggio Calabria), a un’ordinanza con la quale il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Catania ha disposto misure cautelari nei confronti di 16 persone, gravemente indiziate del delitto di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, le indagini, svolte in piena sinergia dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Catania unitamente ai Finanzieri della Tenenza di Pozzallo, con il continuo supporto dello SCICO, hanno permesso di fare emergere l’esistenza di una strutturata associazione per delinquere, composta da soggetti ragusani, albanesi e maltesi, ritenuta responsabile del traffico e dello spaccio di sostanza stupefacente di tipo cocaina, hashish e marijuana, sostanza che veniva illecitamente acquistata in Albania, Puglia e Calabria e rivenduta in Sicilia, Lombardia e a Malta.

Le investigazioni consentivano di delineare, nell’attuale stato del procedimento in cui non è stato ancora instaurato il contradittorio con le parti, i ruoli nell’ambito del gruppo criminale, distinti tra i promotori dell’associazione, i loro fornitori e gli acquirenti della sostanza stupefacente.

Durante le indagini, a riscontro delle ipotesi investigative, si perveniva al sequestro, in più occasioni, di complessivi 430 kg. di sostanza stupefacente (cocaina, hashish e marijuana).

 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it