Arriva il test Covid “modello etilometro”

Il test Covid “modello etilometro” è stato messo a punto negli Usa da un gruppo scienziati della Washington University di St. Louis (Wustl). Bastano un paio di respiri dentro una cannuccia per scoprire, in meno di un minuto, se si è stati contagiati da Sars-CoV-2.

E’ uno strumento pensato per il Covid che però potrebbe essere adattato anche ad altre infezioni trasmesse per via aerea. I ricercatori sono partiti da un biosensore in grado di rilevare la proteina beta-amiloide quale biomarcatore dell’Alzheimer, modificandolo per l’individuazione del patogeno di Covid-19.

La cannuccia in cui si soffia viene inserita in un dispositivo che  viene collegato a un macchinario che legge i segnali del biosensore e dà il responso di positività o negatività.

Uno dei ricercatori, Rajan K. Chakrabarty della Wustl – McKelvey School of Engineering, spiega: “Con questo test non servono tamponi nasali, né attese di 15 minuti per i risultati come in un test casalingo. Si soffia semplicemente in un tubo nel dispositivo e un biosensore elettrochimico rileva se il virus è presente. I risultati sono disponibili in circa un minuto”. 

John R. Cirrito, un altro studiso, della Wustl – School of Medicine dice: “Se le persone sono in fila per entrare in un ospedale, in uno stadio, nella Situation Room della Casa Bianca i test nasali di 15 minuti non sono pratici e i tamponi molecolari richiedono ancora più tempo. Inoltre i test casalinghi hanno un’accuratezza del 60-70% e producono molti falsi negativi, mentre questo dispositivo avrà un’alta accuratezza diagnostica”.

Nello studio sono state testate persone positive al Covid, ognuna delle quali ha espirato nel dispositivo e il test non ha prodotto falsi negativi e ha fornito letture accurate dopo soli 2 respiri. L’analisi ha inoltre rilevato con successo diversi ceppi di Sars-CoV-2, inclusi il virus originale e la variante Omicron.

La sperimentazione prosegue, ma gli scienziati hanno in programma di impiegare presto il dispositivo in ambienti clinici.

(ph.Pixabay)

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it