Niger: Russia si appella al dialogo

Continua il monitoraggio in Niger da parte della Russia che rivolge un appello ai negoziati affermando che ‘‘non si può più consentire un ulteriore peggioramento della situazione” e per questo ”serve dialogo tra le parti in conflitto”. Il Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha dichiarato:  “Riteniamo estremamente importante non consentire un ulteriore degrado della situazione nel Paese. Chiediamo di garantire un dialogo nazionale per ripristinare la pace civile, la legge e l’ordine”.

Ieri la giunta militare ha incassato il sostegno di Mali e Burkina Faso, esprimendo contrarietà a un possibile intervento straniero. In un comunicato congiunto rivolto ai leader della Comunità economica dei Paesi dell’Africa occidentale (Ecowas), i portavoce dei due Governi del Sahel – protagonisti di colpi di Stato fra 2020 e 2022 – Abdoulaye Maiga e Jean Emmanuel Ouédraogo, hanno avvertito che qualsiasi intervento militare contro il Niger equivarrebbe a una dichiarazione di guerra contro Burkina Faso e Mali.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it