carabinieri accoltellato

Viterbo: bambino accoltellato a morte

Un bambino di 10 anni è stato accoltellato a morte nella sua abitazione, oggi pomeriggio,  a Vetralla (Viterbo). Il piccolo sarebbe stato colpito al collo con un coltello da cucina, Inutili i soccorsi. L’uomo che lo ha accoltellato, secondo quanto riportato da Adnkronos, sarebbe un 44enne polacco che aveva un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex compagna e dal bambino.

I Carabinieri, giunti sul posto per l’allarme di una fuga di gas, hanno trovato il corpo senza vita del piccolo e la donna sotto choc che non si capisce ancora se fosse presente al momento dell’accaduto o se sia rientrata in casa dopo l’omicidio. In casa c’era anche l’uomo che secondo altre fonti è il padre, in stato di incoscienza. L’uomo è stato fermato dai militari e ora si trova in ospedale.

Secondo quanto rivelato dai carabinieri l’uomo è positivo al Covid-19 e si trovava in una struttura ospedaliera di Roma. Stamattina si sarebbe allontanato per raggiungere Vetralla. Ma a quanto si apprende, il presunto omicida aveva un divieto di avvicinamento alla donna e al bambino emesso dal gip del Tribunale per un problema familiare.

 

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it