costume e società tfnews

Costume e Società: la settimana raccontata da TF News

Se nelle settimane passate i grandi gossip erano fermi a causa della grande umidità, questa settimana appena conclusa vede tante e tante notizie succose: sicuramente poche fresche e molto calde. Ma quello di cui però parleremo questa settimana sono gli “Amici Stretti“. Un argomento di costume, ma anche di società.

Abbiamo parlato domenica scorsa della fine della love story tra Ilary e Francesco. Una delle coppie più amate non solo a Roma ma in tutta Italia. Come è nata la loro storia d’amore è di dominio pubblico ed ora sta cercando di diventarlo anche il loro divorzio. Una separazione che in molti definiscono decisa a tavolino e che ha visto nella comunicazione data dai diretti interessati come culmine delle loro “trattative” economiche.  In pochi in realtà si sono preoccupati di cosa voglia dire ammettere la fine di un matrimonio lungo 17 anni. Come se una vita passata insieme sia solo accumulo di ricchezze, denari e proprietà. 

Dire “basta” ad un rapporto è deleterio. La prima cosa di cui una persona dovrebbe preoccuparsi è “come stanno emotivamente?” La cosa che poi mi lascia al quanto #basitah è di come a parlare siano i fantomatici “amici stretti“, pronti a elargire pillole di vita degli interessati senza però dire davvero nulla.

Quando uscì la notizia di una possibile crisi tra Francesco Totti e Ilary Blasi furono sempre gli “amici stretti” a dare notizie ai giornalisti. “Ma che crisi: Ilary e Francesco si amano più che mai” raccontavano, sempre in anonimo, a febbraio, per poi arrivare a luglio dichiarando: “sono mesi che ormai non si amano più e vivono separati“.  
Qualcosa, tuttavia, giornalisticamente non torna, e non torna proprio perchè i veri amici stretti sanno farsi gli affaracci propri. Soffermarsi su quanto prenderà uno e quanto prenderà l’altra è di cattivo gusto, come è di cattivo gusto pensare che si possa e si debba scrivere tutto andando a mancare di rispetto a due persone che si sono amate e che hanno dei figli giovani a cui forse tutto questo interesse mediatico sulla fine dell’amore dei propri genitori non interessa minimamente. 

Ne è la dimostrazione la notizia della fine del matrimonio anche di Francesco Moser, campione di ciclismo, e la ormai ex-moglie Carla Merz. I due sono separati dal 2019, ma nessuno in realtà ne ha parlato con tanto interesse. Ora però che il Pupone e Ilary si sono lasciati, la notizia che ormai legalmente Moser e Merz siano divorziati sta facendo scalpore. Ed ora tutti si stanno chiedendo “ma chi avrà di più e chi di meno“. 

Quindi è vero che il matrimonio è solo un contratto? Non ha nulla a che vedere con l’amore? Perchè da come vengono trattati queste ultime notizie parrebbe proprio di si.

Altro argomento delle ultime ore è purtroppo la morte di Ivana Trump. La donna, prima moglie di Donald e madre dei primi tre figli dell’ex presidente, sarebbe morta a causa di una caduta dalle scale. Quello che lascia senza parole è che la donna è morta a 9 mesi dalla scomparsa dell’ex-marito Rossano Rubicondi a cui si era riavvicinata nell’ultimo periodo. Sempre le “fantomatiche” amicizie strette avrebbero dichiarato che Ivana non avesse ancora superato la tragica morte di Rossano. Ma verità o menzogna sta di fatto che la povera Ivana Trump è morta sola. Venerdì l’ufficio di medicina legale della città di New York ha fatto sapere di aver concluso che la morte è stata accidentale e causata da contusioni al dorso e forse se in casa ci fosse stato qualcuno oggi la bionda Ivana sarebbe ancora con noi.

Torniamo nel nostro bel paese e parliamo a questo punto di “ciovani”.  L’argomento è la musica e i protagonisti sono diversi. Il primo che andiamo ad incontrare in questa storia è Rhove. Ho impiegato un pò anche io a capire chi fosse fino a quando non è partita “Shakerando“, il brano che da qualche mese impazza in radio e sui social. Tutto parte quando il “ciovane” rapper decide di interrompere il proprio concerto, e chiudendolo li, a causa della poca interazione del pubblico. “Mi sono fermato perché un quarto di voi era fermo a fine concerto e non esiste che all’ultima canzone stiate fermi. Non esiste ragazzi! Il concerto è finito adesso e non avete ancora saltato un ca**o! È un problema. Quindi bella per chi ha saltato, per il resto mi dispiace ragazzi, divertitevi un po’ di più, ciao“. Queste le romantiche parole che ha riservato ai propri fan che non hanno accettato la critica e così via fischi urla e cori contro il cantante. 

Ma ad andare contro il “ciovane” cantante non sono solo i fan o ex tali. A irrompere nella polemica ci pensano i Pinguini Tattici Nucleari che su Instagram hanno commentato l’atteggiamento di Rhove: “Siamo ritornati finalmente alla musica dal vivo e ci è capitato in questi giorni di vedere video aberranti di cantanti che sul palco insultano il proprio pubblico perché non canta o non salta. Mo’ chi glielo spiega che farli cantare e saltare è compito loro? È come se un cuoco insultasse i clienti perché lasciano avanzi nel piatto o non mangiano».

Infine i Pinguini Tattici Nucleari hanno lanciato una frecciata al rapper: «Quando si parla di gavetta si parla anche di questo: le serate con davanti 50 persone disinteressate che ti devi conquistare da solo, ti insegnano prima di tutto il rispetto e poi il mestiere. Fare i concerti e fare le hit son due cose diverse. E questi mesi strani ce lo dimostrano ampiamente“. 

A questo primo sfogo si aggiunge anche il vincitore di Sanremo 2022: Mahmood. Anche il “ciovane” Mahmood si unisce al coro e dichiara: “Ultimamente sto vedendo la gente che si lamenta dei pubblici smorti, ma se la gente non se move è colpa di chi sta sul palco, no?“. Anche in questo caso il ragionamento non fa una piega.

Parlando sempre di musica, e che i “ciovani” non proprio conoscono, sembrerebbe che le sorelle più famose degli anni 2000 stiano per tornare. Parliamo ovviamente di Paola e Chiara che stando sempre a “voci amiche” potrebbero decidere di tornare a cantare insieme. La prima voce era girata dopo che Paola e Chiara erano apparse insieme durante l’inaugurazione di un locale milanese dove Paola era stata invitata come DJ. 

  • In quell’occasione le due sorelle avrebbero intonato il loro famosissimo tormentone “Vamos a bailar” proprio del 2000. Subito dopo le due ragazze sono salite sul palco del mega concerto di Max Pezzali a Bibione qualche giorno fa e allo stadio San Siro davanti a 60mila persone. Ovviamente sono partiti tutti i possibili forum che chiedono a gran voce il loro ritorno. Uno di questi è diretto soprattutto al direttore artistico di Sanremo Amadeus: “Ama… vedi che devi fare per Sanremo 2023. Paola e Chiara sarebbero le ospiti migliori che potresti avere“.

E parlando di Sanremo 2023 altre “voci” in questo caso di corridoio dicono che Amadeus stia cercando di avere una grande super ospite per questa sua quarta avventura sanremese. Sembrerebbe infatti che il presentatore voglia a tutti i costi Britney Spears sul palco. 

Come sempre, non ci resta che attendere e avere notizie in futuro. Soprattutto notizie ufficiali e non quelle date dagli amici degli amici.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it