Festival di Cannes: Palma d’oro a “Titane” e Palma d’onore a Bellocchio

28 anni dopo la Palma a “Lezioni di piano” di Jane Campion, la Palma d’oro del 74/o festival di Cannes è  per “Titane” della regista francese Julia Ducournau. L’annuncio è stato dato per un clamoroso errore  in anticipo dal Presidente  di giuria, Spike Lee, che ha spiazzato tutti con la sua gaffe e si è scusato platealmente dicendo: “Devo fare le mie scuse a tutti, ai miei colleghi, al festival e anche agli artisti a cui batteva il cuore per il pasticcio che ho combinato”.

Standing ovation per Marco Bellocchio alla serata finale del Festival di Cannes. Una emozionate  ovazione che ha commosso il regista. “Non ho più nulla da dire, da aggiungere”, ha detto mentre Paolo Sorrentino accanto gli ha consegnato la Palma d’oro d’onore.Voglio condividere il premio con miei figli Pier Giorgio e Elena, il produttore Simone che è quasi un figlio adottivo e il grande Michel Piccoli che voglio assolutamente ricordare”, ha detto citando insieme a Piccoli anche Anouk Aimee che furono premiati per il mio “Salto nel vuoto” nel ’79.


Titane è un horror-thriller infernale che non guarda in faccia a nessun tabù, con dentro l’eterno ermafrodito, il sesso con le macchine e dentro le auto, la pratica crudele della mantide religiosa, gli steroidi, una gravidanza piena di olio motore con tanto di musica sacra in sottofondo.

Autore:

Redazione

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it