Polizia

Fece a pezzi il corpo della madre. Oggi è accusata anche della morte del figlio

Lo scorso anno, Giulia Stanganini (38 anni) ha ucciso la madre per poi fare a pezzi il suo corpo. Ma la notizia sconvolgente è giunta oggi. La donna aveva ucciso anche il figlio di tre anni e mezzo. Il piccolo era stato trovato morto il 22 novembre 2019.

All’epoca dei fatti, la donna dichiarò di averlo trovato morto nel suo letto e la sua prima accusa fu nei confronti del pediatra. Definito dalla 38enne un “superficiale”. Inizialmente si pensò alla morte del bambino avvenuta per cause naturali, ma a seguito dell’omicidio della madre, la procura ha approfondito la questione e fatta la terribile scoperta.

Dalle indagini è emerso che la madre, Giulia Stanganini, aveva cercato su Internet come soffocare le persone senza lasciare alcuna traccia. Le parole chiave ricercate sono: “infanticidio”, “mamme che uccidono i figli” e “come uccidere un bambino”. La Squadra mobile di Genova ha notificato una nuova ordinanza in carcere alla donna che è accusata di omicidio aggravato premeditato.

Per informazioni scrivere a: info@tfnews.it